Ok, un articolo del genere scritto da chi ha un ecommerce di low cost suonerà tanto di parte, ma, vi ho già detto, L’arMOIre è anche altro e son qui per voi, oltre che per me.

Anteponendo che io, Giada, amo il bello, per quel che mi riguarda, al resto non ci bado. Se qualcosa mi piace, mi piace. Punto. A prescindere da chi l’ha ideata o a chi si ispira.

Se da un lato ho sempre amato la moda, quella da passerella, quella un pò snob, dall’altro mai mi è interessato non poter comprare il capo da urlo dell’ultima passerella di Milano, mai mi ha preoccupato affermare uno status, anche perché la moda, come l’eleganza è arte, non questo.

Ovvio, ci son capi d’alta moda che non hanno eguali, ci son capi che, potendo, vorremmo tutte nel nostro armadio, ci sono occasioni per le quali spendere un pò di più ci sta tutto.

Per il resto esiste un’alternativa fuori commercio, innata e forse conquistabile con l’allenamento dell’occhio, il buon gusto.

Con l’abbigliamento è bello giocarci, cambiare, esprimere di giorno in giorno il nostro umore, perché di questo si tratta. Vedo molto più semplice, quindi – a meno che non cambi nulla alla vostra florida economia, e in questo caso sono felice per voi – giocare con il low cost, scegliere di volta in volta la nuova tendenza e mixarla, perché no, con capi high fashion.

Si può benissimo indossare un capo low facendolo sembrare high, tutto sta nello scegliere con cura e aver presenti delle semplici linee guida, come queste chicche che vi do:

  1. Cosa MOLTO IMPORTANTE, le RIFINITURE. Cerchiamo di evitare impunture “larghe” che trasmettono la sensazione che il capo sia ancora una bozza e non un indumento pronto per essere indossato.
  2. Se optate per le PAILLETTES dite no a quelle cadenti e non scegliete capi a paillettes rade che lasciano intravedere il tessuto di fondo, a meno che il capo sia studiato per lasciar vedere il tessuto e tutto abbia un senso logico.
  3. Attenzione alle FANTASIE. Per una persona come me, amante dei colori e delle cose estrose, i capi a fantasia son l’apoteosi, occhio però a quelle insignificanti e scialbe. Se vi piace mixarle, invece, prestate attenzione a come, ma magari di questo ne parleremo prossimamente.
  4. ACCESSORI, ACCESSORI, ACCESSORI. Arricchite il vostro look con i particolari. Bijoux, cappelli, cinte o accessori per capelli che siano, curate tutto nei minimi dettagli.
  5. Quando possibile optate per BORSA e SCARPE un po’ più high soprattutto quando si tratta di sneakers, sembrerà strano ma son sufficienti a dare subito un tono ricercato all’outfit. In ogni caso evitate le imitazioni palesi e il contraffatto, meglio un bel no-marchio.
  6. Nel completare il look scegliete con cura un CAPPOTTO o un BLAZER – a seconda della stagione – che vi dia autorevolezza, e, se necessario, cambiate i bottoni per un tocco più high, bottoni con stemma per un tocco più nobile 👸.
  7. Scegliete sempre la TAGLIA giusta per voi, non capi che sembrano presi in prestito dalla cuginetta Maria o dalla sorella maggiore Gesualda. N.B. Da non confondere con l’ OVERSIZE ben studiato, di cui io sono una grande fan.
  8. Ok, qui chiedo venia, pecco spesso anch’io per pigrizia, ma per sembrare più high è importante STIRARE i capi. E non mi dilungo per evitare i sensi di colpa 😂.
  9. Il TRUCCO, non indispensabile ma senza dubbio richiesto per conferire quell’aria più curata, così come andrebbero evitate le doppie punte nei capelli che fan tanto trasandata ( ciao, sensi di colpa again, ed è per questo che ho dato un taglio 💇‍♀️).
  10. ARMOCROMIA. Armocromia everywhere. Per un look che susciti l’effetto “wow” assecondate quanto più possibile la natura e affidatevi all’armocromia. Indossare capi nei colori che sono nella vostra palette vi donerà più luce e apparirete in equilibrio, come se tutto fosse nel posto in cui deve essere. Provare per credere!

Questi trucchi semplici ma efficaci vi aiuteranno ad essere sempre perfette e curate in ogni situazione pur avendo a cuore il vostro conto in banca, questi dieci comandamenti del low cost sono un po’ la nostra Fata Madrina, spendere quanto una zucca per una carrozza ma senza scadenza a mezzanotte, a meno che non viviate in tempo di Covid 😅.

Baci babes.

Giada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

×